nav-left cat-right
cat-right

Acqua Marina

Copertina di Acqua Marina

Copertina di Acqua Marina

Conversazioni autobiografiche di Urbana Carezzoli

“Se dovessi rinascere e mi fosse dato di scegliere una vita come la vorrei, io sceglierei ancora questa, quella che ho vissuto. La sceglierei tutta, non rinuncerei a niente, neanche alle cose più tristi e brutte.”

Urbana Carezzoli – da “Acqua Marina”

 Tratto da una serie di conversazioni registrate alcuni anni fa per Radio Insieme di Vicenza, Acqua Marina ripercorre con le parole stesse di Urbana la storia della sua vita: la precoce cecità, gli anni di istituto, la guerra e poi la serie di malattie che ne hanno prostrato il fisico fino a costringerla a trascorrere a letto più di metà della sua esistenza.

Il 22 luglio 2000 Urbana ci ha lasciati.

Il Gruppo San Francesco d’Assisi, l’associazione che lei ha fondato per aiutarla a sostenere i suoi progetti di solidarietà, pubblica questo libro in occasione del primo anniversario della sua morte per ricordare e far conoscere questa vita coraggiosa e, in molti sensi, straordinaria.

Il ricavato di questa iniziativa va interamente alla scuola per ragazzi ciechi Kekeli Neva di Togoville, nel Togo; ancora una volta le parole di Urbana servono a sostenere questa causa alla quale ha dedicato tanti anni della sua vita.

Il testo è del libro interamente consultabile in questo sito.
Il volume di può richiedere alla nostra associazione.

Il libro è inoltre disponibile:
- come audiolibro, presso il Centro Internazionale del Libro Parlato di Feltre;
- il braille, presso la Biblioteca Italiana dei Ciechi di Monza.
Alcune copie a grandi caratteri sono state stampate dal Progetto Lettura Agevolata del Comune di Venezia