22 luglio: concerto per Urbana

Il 22 luglio ricorre l’anniversario delle morte della nostra fondatrice, Urbana Carezzoli: 22 luglio 2000. Quest’anno l’abbiamo ricordata con un concerto presso il Palazzo dei Canonici di Barbarano, messo a disposizione dall’amministrazione comunale. Hanno suonato e cantato: Manuela Bettini (soprano), Mario Zeffino (Violino),  Enrico Maderni (Violoncello) e Antonio Zeffino (piano). Angelica Possa ha letto dei … Leggi tutto22 luglio: concerto per Urbana

In una settimana obiettivo raggiunto: il piccolo Ridoïne può essere operato

Il 14 giugno abbiamo lanciato una sottoscrizione per operare agli occhi, per una cataratta congenita, un bambino di 6 mesi che rischia la cecità.
Grazie alla generosità di diverse persone, in breve tempo abbiamo raccolto la somma necessaria e ora ci si sta organizzando per portarlo a una clinica della capitale.

Leggi tuttoIn una settimana obiettivo raggiunto: il piccolo Ridoïne può essere operato

Sessanta 60 borse di studio per gli studenti ciechi, ma le richieste pervenute sono più del doppio.

Per l’avvio del nuovo anno scolastico abbiamo raccolto, come ogni anno, le richieste degli studenti ciechi in difficoltà che hanno bisogno di un supporto per frequentare le scuole superiori o l’università.

Molti provengono da villaggi lontani e devono vivere vicino alla scuola o all’università: devono quindi prendere in affitto una stanza, procurarsi un po’ di cibo ogni giorno, pagare le spese dei mototaxi per raggiungere la sede dei corsi perché, a parte le distanze, sarebbe molto complicato per chi non vede muoversi nelle caotiche strade delle città togolesi. Paghiamo anche le tasse universitarie o le rette delle scuole superiori, e formiamo quello che serve per studiare: libri braille o in audiolibro, carta e altro.

Leggi tuttoSessanta 60 borse di studio per gli studenti ciechi, ma le richieste pervenute sono più del doppio.

Rinnovati gli incarichi della nostra associazione

Sabato 26 giugno si è tenuta a Barbarano l’assemblea annuale della nostra associazione, che quest’anno aveva in programma anche il rinnovo delle cariche sociali. Sono stati eletti nel consiglio dell’associazione, per il triennio 2021/24, i soci: Bogoni Maria Giovanna, Fogarolo Flavio (confermato anche come presidente), Loro Alessia, Malaman Marco, Michelazzo Aurora, Pozza Angelica, Pozza Mauro, … Leggi tuttoRinnovati gli incarichi della nostra associazione

Un prezioso aiuto dall’Istituto Comprensivo di Noventa Vicentina

Un prezioso regalo natalizio ci è giunto dai ragazzi e dagli insegnanti dell’Istituto Comprensivo Statale di Noventa Vicentina che hanno raccolto per i bambini ciechi del Togo un’offerta di 700 euro. Come abbiamo già comunicato loro, con questi soldi acquisteremo e manderemo in Togo 100 tavolette con punteruolo per scrivere in braille, indispensabili per i … Leggi tuttoUn prezioso aiuto dall’Istituto Comprensivo di Noventa Vicentina

Si parla delle nostre iniziative in Togo anche nella rivista dell’Unione Italiana Ciechi

Nel numero di dicembre 2020 del Corriere dei Ciechi , quattro pagine dedicate al Togo.

Iniziative di sostegno in Togo – Come l’istruzione ha cambiato la vita ai ciechi in Togo

di Flavio Fogarolo

Apri la versione in PDF

Il Togo è un piccolo paese dell’Africa subsahariana affacciato sul golfo di Guinea. Da alcuni decenni è stato teatro di importanti iniziative di sostegno nel campo dell’istruzione dei non vedenti che hanno prodotto nel tempo risultati veramente eccezionali in termini di emancipazione sociale e culturale. È un progetto di grande rilevanza che anche l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sta sostenendo generosamente.
Come in molti paesi africani, anche in Togo vivono molte persone che, per i motivi più disparati, hanno perso la vista e tra queste ci sono anche tanti bambini che, però, a differenza di altri paesi limitrofi, in gran maggioranza vanno a scuola. Non si può dire al 100% perché succede ancora, girando per i villaggi più isolati con le iniziative di screening oculistico, che ogni tanto spunti qualche ragazzino cieco che non ha mai visto un medico e i cui genitori mai sono stati informati della possibilità di portarlo a scuola, ma sono eccezioni che si contano sulle dita delle mani.

Leggi tuttoSi parla delle nostre iniziative in Togo anche nella rivista dell’Unione Italiana Ciechi

In consegna le nuove carte geografiche per ciechi

Dovevano essere presentate, assieme ad altri nuovi materiali didattici, durante l’incontro con una delegazione di insegnanti di tutte le scuole per non vedenti del Togo, in programma lo scorso mese di maggio, ma l’emergenza Covid ha bloccato il nostro viaggio. Una parte di questi materiali erano già stati spediti in Togo lo scorso marzo e … Leggi tuttoIn consegna le nuove carte geografiche per ciechi