Lotteria 2018: ecco i numeri vincenti

Pubblichiamo gli elenchi dei numeri vincenti della nostra lotteria per i ciechi del Togo. Oltre ai 15 premi ufficiali siamo riusciti anche mettere in palio ben 280 premi di consolazione: grazie come sempre ai volontari e agli sponsor che hanno reso possibile questo risultato. Per una ricerca più veloce consigliamo di consultare l’elenco ordinato in … Leggi tuttoLotteria 2018: ecco i numeri vincenti

La nuova lavagnetta braille a sfere magnetiche

 

Dopo la cassettina con i chiodini, abbiamo sperimentato un altro sistema, economico e innovativo, per scrivere direttamente in braille, senza ribaltamento. In un sito cinese sono in vendita, a meno di 10 euro l’una, delle lavagnette su cui i bambini possono comporre dei disegni alzando con una penna calamitata delle sferette di acciaio. Abbiamo ricavato la struttura delle celle braille nascondendo con del nastro adesivo le file di sferette in più, ed il gioco è fatto: ecco pronto un sistema per scrivere in braille.

Leggi tuttoLa nuova lavagnetta braille a sfere magnetiche

Incontro a Roma con Unione Ciechi e Agenzia Prevenzione Cecità

Il 10 ottobre il presidente Fogarolo e il nostro rappresentante in Togo attualmente in Italia, Moise Allassan Tchapo, sono stati a Roma per due importanti incontri.
Il primo presso la sede dell’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti dove sono stati accolti da una delegazione della commissione che cura le iniziative internazionali con Eugenio Saltarel e Giorgio Ricci.
Qui si è parlato molto dei nostri progetti sull’istruzione ma anche delle iniziative in campo sanitario.
Al termine dell’incontro si è unito a noi anche il presidente nazionale dell’Unione Ciechi Mario Barbuto.

Leggi tuttoIncontro a Roma con Unione Ciechi e Agenzia Prevenzione Cecità

Braille con i chiodini

Per i bambini più piccoli che iniziano a scrivere le prime letterine in braille è troppo complicato usare il classico punteruolo perché bisogna scrivere a rovescio, da destra a sinistra e con lettere capovolte, per poter poi leggere, e solo in un secondo momento, il testo a puntini scritto a rilievo dall’altra parte del foglio.
Una soluzione semplice ed economica è rappresentata dai chiodini di plastica inseriti in una tavoletta di compensato forata. A Togoville, nell’istituto dei ciechi Kekeli Neva, un sistema simile viene usata da tempo ma abbiamo visto che purtroppo le scuole del nord, molto più povere, non avevano nulla di questo tipo.

Cassetta per chiodini e braille

Leggi tuttoBraille con i chiodini

Quaresima 2018: L’Unità Pastorale di Barbarano – Mossano per i ciechi del Togo

Domenica 11 marzo 2018 l’Unità Pastorale di Barbarano – Mossano ha dedicato la giornata di solidarietà nel quadro delle quaresima al Gruppo San Francesco d’Assisi, in particolare al progetto per la prevenzione della cecità in Togo.
Questo il testo che è stato letto durante le messe nelle quattro chiese:

Leggi tuttoQuaresima 2018: L’Unità Pastorale di Barbarano – Mossano per i ciechi del Togo